Brunello di Montalcino

Brunello di Montalcino: scopri tutte le informazioni per comprare ad ottimi prezzi il miglior vino rosso.

Leggi e scopri i prezzi e le nostre proposte online per Vini rossi Brunello di Montalcino  su Berevecchio.

Visualizzazione di 4 risultati

La storia del Brunello di Montalcino

Il Brunello di Montalcino è un vino DOCG  prodotto in Toscana, nel territorio del comune di Montalcino in provincia di Siena. Il Brunello di Montalcino viene considerato, insieme al Barolo, il vino rosso italiano per antonomasia ed eccellenza.

Vino dalle nobili origini, il Brunello di Montalcino fa ufficialmente la sua comparsa verso la metà dell’ottocento quando Clemente Santi, chimico e farmacista, opera una selezione del vitigno Sangiovese Grosso, il più indicato per produrre un vino di alta qualità.

La prima bottiglia con la denominazione Brunello di Montalcino venne presentata nel 1865, data che segna di fatto la nascita di questo vino che ha saputo conquistare il mondo. Oggi a produrre Brunello di Montalcino sono oltre 250 cantine per una produzione di oltre 6,5 milioni di bottiglie all’anno.

Come tutti i grandi vini Italiani anche il Brunello è sottoposto al rigido controllo del Disciplinare di Produzione che ne sancisce i requisiti e le modalità di produzione:

Giacitura collinare con altitudine non superiore ai 600 s.l.m. La densità di impianto non deve essere inferiore a 3000 ceppi/ha.

Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è 12%; qualora si voglia specificare la Vigna di provenienza, le uve devono assicurare al vino un titolo alcolometrico volumico minimo di 12,50%.

Il Brunello di Montalcino deve essere sottoposto ad un periodo di affinamento di almeno due anni in contenitori di rovere di qualsiasi dimensione, e di almeno quattro mesi in bottiglia, e non può essere immesso al consumo prima del 1º gennaio dell’anno successivo al termine di cinque anni calcolati considerando l’annata della vendemmia.

Il Brunello di Montalcino può portare come qualificazione la dizione  Riserva se immesso al consumo successivamente al 1º gennaio dell’anno successivo al termine di sei anni, calcolati considerando l’annata della vendemmia, fermo restando il minimo di due anni di affinamento in contenitori di rovere, ma di almeno sei mesi in bottiglia.

Le operazioni di vinificazione e conservazione, affinamento ed imbottigliamento devono essere effettuate nella sola zona di produzione.

Il Brunello di Montalcino nel bicchiere ha una tonalità rosso rubino, leggermente tendente al granato con l’invecchiamento. Ha un profumo decisamente intenso e persistente, con sentori fruttati e di vaniglia ma anche di legno aromatico e sottobosco. Al palato è tannico e caldo, armonico, persistente e robusto.

Tipologie di Brunello di Montalcino

  • Brunello di Montalcino DOCG

Fantastico
La tua spedizione per questo carrello è gratuita!

Trustpilot
Trustpilot
Consegna Rapida
Sito e Pagamenti sicuri
100% vini controllati e degustati
Servizio Clienti

Seguici su